KXIP vs KKR Live Score

Mi è successa una cosa simile quando sono andato al Cagliari. Spalletti mi ha colpito per il modo in cui sa insegnare calcio, per la sua tranquillità e per la capacità di comunicare le proprie idee.

Ci sono stati altri club? Se continuiamo su questa strada possiamo fare grandi cose.

Prima di Campionato contro la Fiorentina? Obiettivi? Una squadra come l'Inter non può mancare in Europa ma credo che il lavoro quotidiano e il campo decideranno i nostri obiettivi'.

Su Borja Valero. "È importante, quando arrivi in una squadra nuova conoscere qualche compagno è un aiuto". Non importa la posizione, faccio quello che chiede il mister. "È intelligente e mi ha aiutato molto".

Spalletti vorrebbe posizionare Vecino davanti la difesa, ruolo che ha già ricoperto ai tempi della Fiorentina. "Siamo sulla strada giusta, ci stiamo allenando bene e concentrati. Ma dobbiamo lavorare e dare il massimo se vogliamo raggiungere il traguardo Champions, anche se la squadra per potercela fare c'è".

Vecino ha rivelato ad Inter Channel che vestirà la maglia numero 6 e di aver trovato grande umiltà fra i compagni.

Cosa ti ha spinto a venire all'Inter? "Mi ha fatto i complimenti, ci conosciamo dall'Uruguay perché abbiamo giocato insieme". Il centrocampista uruguaiano, connazionale di un ex rimasto nel cuore dei tifosi come Alvaro Recoba, non è preoccupato dal peso della maglia nerazzurra e dalla pressione derivante dal giocare in uno stadio come San Siro: "E' normale sentire la pressione, rappresentiamo tanti tifosi ma è una responsabilità che mi piace affrontare, io stesso mi metto pressione per fare meglio ogni giorno e per migliorarmi sempre". Lui era più offensivo di me, mi piace segnare ma non è il mio compito. "È stato il mio primo allenatore che ho avuto in Italia, ho avuto una buona crescita con lui. Ho un grande ricordo di lui per quello che ha fatto per me".


COMMENTI