KXIP vs KKR Live Score

Era l'11 marzo del 2004, quando ordigni esplosivi piantati da una maxi cellula qaedista nei treni dei pendolari deflagravano nei pressi della stazione di Atocha a Madrid, causando 191 morti e centinaia di feriti, l'attentato di matrice jihadista più grave che l'Europa abbia mai sperimentato.

FARNESINA- A quanto si apprende da fonti della Farnesina, seppure le verifiche sono ancora in corso, esiste un rischio di coinvolgimento di italiani nell'attacco di Barcellona. E' stato annunciato anche l'arresto di un francese di origine maghrebina, Driss Oukabir, che avrebbe noleggiato il furgone usato nella strage della Rambla. Il think tank ha studiato i casi di persone arrestate per attività legate all'Isis tra il gennaio del 2013 e il maggio del 2016 e ne ha concluso che si è sviluppato un fenomeno autoctono legato soprattutto alle prime e seconde generazioni di immigrati dal Maghreb. Non è chiara neanche la dinamica della fuga del presunto attentatore: per ore la polizia ha circondato un ristorante delle Rambla in cui si dava per certo che si trovasse asserragliato almeno un uomo armato, probabilmente con degli ostaggi; successivamente è stato reso noto che "nessun terrorista" si trovava in un locale della città, senza precisare se questo fosse riuscito effettivamente a fuggire. Alcuni di loro hanno partecipato a un video propagandistico con 12 mila sottoscrittori mentre già nella primavera scorsa a Barcellona erano stati arrestati alcuni jihadisti marocchini che, dice Negri, "erano presenti a Bruxelles, nel giorno del duplice attentato dell'Isis all'aeroporto Zaventem e alla metro". Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Tutta la Spagna sta con le vittime e le famiglie", ha scritto su Twitter il premier spagnolo Mariano Rajoy, dopo l'attentato. Da due anni la Spagna aveva innalzato al livello quattro, il penultimo più alto, l'allerta terrorismo islamico. La sua polizia inoltre è una delle più efficaci in Europa nella lotta alla piovra jihadista, con oltre 200 arresti dal 2015. Ma potrebbe non essere così. Ma di un attentato organizzato da una cellula.

Insomma, se a questo si aggiunge che la Spagna è conderata uno dei principali alleati degli Stati Uniticontro il terrorismo internazionale. Ma restano tutte le difficoltà da parte dei servizi di sicurezza di prevenire un attacco terroristico da parte di piccole cellule o di "lupi solitari", come hanno dimostrato gli eventi di Parigi, Londra, Manchester, Nizza, Colonia, Berlino, Stoccolma. "Faremo tutto il necessario per aiutare la Spagna".


COMMENTI