KXIP vs KKR Live Score

Si afferma che le autorità sanitarie hanno sequestrato in Italia alcuni prodotti provenienti da un'azienda francese che aveva usato le uova di uno degli allevamenti olandesi coinvolti nell'uso del fipronil. Lo conferma il ministero della Salute, in una nota, dopo che la Commissione europea ha inserito il nostro fra i 15 Paesi toccati dal caso delle uova contaminate.

Dal Ministero della Salute spiegano però che le uova non sono state distribuite nel nostro Paese.

Le aziende bloccate a causa dello scandalo del fipronil dovrebbero essere in Belgio, Olanda, Germania e Francia, non solo allevamenti di galline ovaiole ma anche imprese importatrici. Secondo Roma, quindi, le uova importate in Italia non sono interessate dalla contaminazione. "Questo - assicurano - non deve preoccupare il consumatore italiano, poiché le uova consumate direttamente (uova fresche), di norma sono prodotte in Italia".

La Commissione Europea ha segnalato che anche l'Italia è coinvolta per essere stato uno dei Paesi destinatari delle uova contaminate dal Fipronil.

Come riconoscere le uova contaminate dal fipronil?

Novembre 2016: secondo il governo belga, le autorità olandesi avevano scoperto la presenza di un insetticida potenzialmente dannoso su alcune partite di uova già nel novembre dell'anno scorso, nove mesi prima che lo scandalo divenisse pubblico.

Gli arresti La polizia olandese ha arrestato due persone, nel corso delle indagini sull'uso illegale dell'insetticida tossico fipronil nell'allevamento di pollame e produzione di uova. Una enorme partita di uova prodotte in Olanda sono state contaminate dal fipronil e, prima che ci si accertasse della cosa, sono anche state vendute in tutta Europa. E, oltre a questi, Svizzera e Hong Kong. Il Ministro dell'agricoltura Stéphane Travert ha spiegato che le misure prese sono "in linea con le raccomandazioni formulate dalla Commissione Ue". Con gli italiani che consumano in media circa 215 uova a testa all'anno, di cui 140 tal quali mentre le restanti sotto forma di pasta, dolci ed altre preparazioni alimentari, è importante - sottolinea la Coldiretti - fare chiarezza e garantire la qualità e sicurezza di quelle presenti sul mercato nazionale. Basta con lo scaricabarile, sulle uova contaminate dal fipronil è tempo di un'azione "decisiva, coordinata e trasparente", seguita da un dibattito tra i rappresentanti dei diversi paesi in Consiglio per trarre lezioni su come è stata gestita la vicenda. In Olanda e Germania sono state già ritirate dal commercio milioni di uova e, cosa ancor più preoccupante per gli italiani, ora sono state sequestrate grosse quantità anche in Francia.

Generalmente utilizzato nella pratica veterinaria come insetticida di seconda generazione contro pulci, pidocchi, acari e zecche e parassiti in genere, ne è vietato l'uso negli animali destinati alla catena alimentare. "Nel Rasff la Commissione ha il compito di verificare le notifiche e informare i paesi terzi e presuppone chiari obblighi quanto alla tempistica delle notifiche e delle reazioni delle istituzioni Ue e nazionali".


COMMENTI