KXIP vs KKR Live Score

Oggi Appendino, il sindaco pentastellato che brillava più di tutti gli altri, viene descritta come molto provata, ormai da giorni, ora "emotivamente distrutta", dice chi la conosce bene, ma nello stesso convinta di non avere responsabilità e che l'iscrizione nel registro degli indagati sia solo un atto dovuto. Tra loro un ragazzo della provincia di Roma intervistato in esclusiva da NanoPress. "A distanza di quasi un mese non si è ancora riusciti fare chiarezza sulle cause del disastro e su cosa non abbia funzionato in piazza San Carlo". Ma non è escluso neppre che, davanti alla citazione delle persone offese, possa toccare anche questura e prefettura per come è stata disposta la sicurezza a Torino il 3 giugno.

La procedura riguarda il filone secondario dell'inchiesta, quello sulle lesioni per 1526 feriti e non quello principale sulla morte di Erika Pioletti, 38enne di Domodossola. L'indagine avrebbe già raggiunto i vertici di Turismo Torino, l'ente incaricato dal Comune di gestire l'evento.

Federica Cravero su Repubblica scrive che alla base dell'indagine ci potrebbero essere anche le due ordinanze per l'organizzazione dell'evento in piazza San Carlo alla base dell'avviso di garanzia per Chiara Appendino. Perché, ad esempio, non è stato concretamente impedito ai venditori abusivi di circolare indisturbati, vendendo bibite in bottigliette di vetro?

Nuove denunce sono state presentate intanto da persone rimaste nella calca.

Ma il peso politico e mediatico resta comunque forte per un sindaco che dal giorno della sua elezione è sempre stato considerato il cavallo vincente del Movimento 5 Stelle e secondo alcuni ambienti grillini anche con buone possibilità di aspirare a Palazzo Chigi come premier donna. "Un atto dovuto", sottolinea la Procura.


COMMENTI