KXIP vs KKR Live Score

Dopo Livorno, Arezzo e Grosseto il centrosinistra perde anche Pistoia e Carrara. Nel dopoguerra infatti il comune è sempre stato amministrato ininterrottamente dalla sinistra: i sindaci sono stati infatti espressione prima del PCI, poi del PDS-DS e infine del PD. Già in testa al primo turno, seppir di poco, De Pasquale ha trovato terreno fertile anche nella divisione interna al Pd che aveva portato a commissariamenti, ricorsi in tribunale e a due candidati di centrosinistra in corsa al primo turno.

A queste elezioni al primo turno il candidato del centrosinistra, nonché sindaco uscente, Samuele Bertinelli era nettamente in vantaggio con oltre il 37,5% contro il 26,5% di Alessandro Tomasi, ma quest'ultimo è riuscito a effettuare il sorpasso al ballottaggio ottenendo il 54,2%, diventando quindi il primo sindaco di #centrodestra della città. Il centrodestra si è presentato unito sia a Lucca che a Pistoia: il centrosinistra invece si era presentato più frammentato, al primo turno, con candidature "alternative" presentate da fuoriusciti Pd di fede sia renziana (Roberto Bartoli a Pistoia e Matteo Garzella a Lucca), sia orlandiana (Andrea Vannucci a Carrara), con risultati in doppia cifra nel caso di Bartoli e Vannucci. Al di là dei capoluoghi di provincia la Toscana ha votato quindici giorni fa, e il centrosinistra è riuscito a eleggere al primo turno sindaci a Reggello, Camaiore, Montalcino-San Giovanni d'Asso, Sarteano e anche a Bagni di Lucca. Il sindaco uscente Alessandro Tambellini (Pd) con il 50,5% ha prevalso di un soffio sullo sfidante di centrodestra Remo Santini al 49,5%. Tra le città conquistate spiccano Genova, La Spezia e l'Aquila, che si aggiungono a Monza, Piacenza, Alessandria, Asti, Como, Rieti, Lodi e Oristano.

Ballottaggio decisivo anche per il M5S, che riesce a migliorare un dato nel complesso deludente, strappando 8 comuni (rispetto al nulla di fatto del primo turno), tra cui una città importante, Carrara.


COMMENTI