KXIP vs KKR Live Score

Nell'inchiesta dei pm romani è indagato per abuso d'ufficio anche Salvatore Romeo, già capo della segreteria politica della giunta Raggi, e in questo ramo dell'inchiesta entrano le tre polizze per un valore complessivo di 41 mila euro che il funzionario intestò proprio alla Raggi, la quale disse di non saperne niente.

Virginia Raggi, sindaco di Roma, rischia il rinvio a giudizio per le accuse di falso e abuso d'ufficio. Per la stessa ragione, l'accusa di abuso d'ufficio resta in piedi solo per il fratello Raffaele. Nella giornata odierna la Procura di Roma ha chiuso le indagini nei confronti della Raggi, che ora rischia il rinvio a giudizio con le accuse di falso per quanto riguarda la nomina di Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo, reato contestato anche a quest'ultimo. La seconda invece è legata alla figura di Salvatore Romeo, ex capo della segreteria politica della sindaca, e alla sua promozione con conseguente aumento di stipendio. Renato Marra, lo si ricorda, è il fratello di Raffaele Marra, ex capo del personale e molto vicino a Virginia Raggi: attualmente sotto processo per corruzione, Raffaele Marra si sarebbe dovuto astenere da quella nomina in quanto coinvolgeva il fratello e invece se ne occupò direttamente. I magistrati di piazzale Clodio, pur ritenendo quella scelta non legittima e non in linea con alcuni pronunciamenti dalla Corte dei Conti, hanno valutato insussistente l'elemento soggettivo del reato. L'indagine sul caso Raineri aveva preso il via a seguito dell'esposto presentato il 2 settembre 2016 da Fratelli d'Italia che chiedeva chiarimenti in relazione alla nomina e alla congruità del suo compenso pari a 193mila euro l'anno.


COMMENTI