KXIP vs KKR Live Score

Carrie Fisher ha dato il suo addio lo scorso dicembre ma per tutti questi mesi dell'attrice, diventata celebre per la trilogia di Star Wars, non sono state rivelate le cause della sua morte. Nel corso della giornata di ieri sono stati divulgati i dettagli del rapporto del medico legale: Carrie Fisher sarebbe morta di "apnea notturna e altri fattori imprecisati, la causa del decesso non è determinabile con certezza".

Il coroner specifica inoltre che non è possibile stabilire se e quanto le droghe possano aver contribuito alla sua morte: "In base alle informazioni tossicologiche, non possiamo stabilire il significato della presenza di diverse sostanze stupefacenti presenti nel sangue e nei tessuti della signora Fisher in relazione alla causa del decesso". Nel corpo dell'attrice sono state rinvenute tracce di cocaina, eroina ed ecstasy, insieme a morfina, codeina e ossicodone. L'utilizzo di droghe o farmaci può peggiorare la sindrome delle apnee nel sonno, mentre l'alcol aumenta il rischio di arteriosclerosi e problemi cardiaci. Carrie Fisher è morta il 27 dicembre scoros all'età di 60 anni, alcuni giorni dopo aver subito un attacco di cuore durante un volo da Londra a Los Angeles. Collassò poco prima dell'atterraggio, per poi perdere definitivamente conoscenza. "Mia madre ha combattuto tutta la vita contro la tossicodipendenza, e le malattie mentali, e alla fine è morta per essa", ha detto alla rivista 'People' la figlia Billie Lourd. Cercate aiuto, combattete affinché siano stanziati fondi governativi per programmi dedicati alla malattia mentale. "La vergogna e gli stigma sociali sono nemici del progresso e di ogni possibile cura". Ti voglio bene Momby.


COMMENTI