KXIP vs KKR Live Score

Il casus belli è anche un presunto rinnovo di contratto: per l'entourage del giocatore non sarebbe mai stato offerto, per i biancocelesti sarebbe stato semplicemente rifiutato.

Igli Tare risponde a Roberto Calenda. Keita Baldé è l'uomo al centro del mercato, le carte sono scoperte: la certezza è l'impossibilità di un rinnovo ormai neanche immaginabile.

Cessioni assicurate - Detto di Biglia, è ovviamente il caso di Keita Balde a tenere banco in casa Lazio: il Milan avrebbe trovato l'accordo con la Lazio per il trasferimento del giocatore a oltre 30 milioni di euro, ma le parole dell'agente del giocatore in questo momento hanno frenato tutto.

Il fratello del talento biancoceleste ha affermato, tramite un post/tweet via Twitter, che non è arrivata nessuna offerta di rinnovo da parte della società nell'ultimo anno, aggiungendo, poi, scherzosamente, che probabilmente Tare ha sbagliato indirizzo email a cui inviare i documenti. Stando sul mercato faremo le nostre valutazioni e vedremo quello che succederà. Con la Lazio è difficile saperlo. Tali affermazioni non rispecchiano la realtà. Non più di due settimane fa c'è stato l'ennesimo incontro con lui: "al suo assistito è stato offerto ufficialmente un contratto sia lo scorso anno, sia nell'arco della stagione appena terminata - dichiara il ds in una nota - Lo voglio ripetere chiaramente, al calciatore è stato offerto ufficialmente un rinnovo di contratto alle stesse cifre dei top-player della Lazio". Keita in bilico tra Lazio, Milan e Juventus. Al di là delle dichiarazioni, la situazione è tutt'altro che definita, viste le alte pretese economiche della Lazio: le schermaglie incrociate, quindi, potrebbero agevolare un'incursione della Juve, defilata ma vigile. Un contratto da top player da 2 milioni netti a stagione che ha di fatto pareggiato l'offerta fatta dalla Juventus.


COMMENTI