KXIP vs KKR Live Score

Madrid. Neanche José Mourinho si libera della scure del fisco spagnolo. Tuttavia nelle sue dichiarazioni dei redditi del 2011 e 2012 avrebbe omesso di dichiarare i benefici provenienti dalla cessione dei diritti d'immagine. Dopo Lionel Messi (la cui vicenda è passata in giudicato) e dopo le ultime accuse a Cristiano Ronaldo, oggi tocca a José Mourinho.

Ronaldo ha, quindi, spostato un mese dopo la sua residenza in Spagna, acquisando lo status di residente fiscale in Spagna dal 1° gennaio 2010. Una situazione quella relativa al fisco spagnolo, che avrebbe portato CR7 a decidere di lasciare il Real Madrid: non a caso si parla di un possibile approdo dell'asso lusitano alla corte dello Special One al Manchester United. Il 31 luglio alle 11:00, è atteso presso il Tribunale si Istruzione n°1 di Pozuelo de Alarcòn. Il tecnico portoghese sarebbe indagato dalla Procura di Madrid per una maxi evasione fiscale da 3,3 milioni di euro.

La denuncia, sulla base della relazione presentata alla Procura da parte dell'Agenzia di Stato per l'amministrazione fiscale (AEAT), ricorda che nel 2008 il fuoriclasse dei Blancos ha dato al suo agente una procura a firmare un contratto di lavoro con il Real Madrid dal 2009 al 2015, che è stato siglato nel giugno dell'anno successivo da entrambe le parti. La questione viene a galla proprio nei giorni in cui anche Cristiano Ronaldo è finito nel ciclone delle polemiche per problemi fiscali, manifestatisi relativamente agli anni intercorrenti tra il 2011 ed il 2014.


COMMENTI