KXIP vs KKR Live Score

Si torna a parlare di Mamma Ebe, al secolo Ebe Giorgini, 83 anni ed ancora in grado di raccogliere intorno a sé e alla sue illecite pratiche pseudo-mediche un nutrito gruppo di persone che la venerano come una santona e che a lei si rivolgono per i problemi di salute più svariati. Anche l'ex consorte della donna è stato denunciato per il reato di maltrattamenti. Quando la donna aveva detto che voleva interrompere la cura, era stata minacciata che avrebbe perso il posto di lavoro. Il marito convinceva la moglie che la "santona" era stata incompresa dalla Giustizia italiana e dall'opinione pubblica e che solo alla sua morte si sarebbero riconosciuti i suoi miracoli. La donna, anche per mantenere saldo il rapporto - dal momento che l'uomo avrebbe anche paventato la separazione e che si era fermamente opposto alla fecondazione assistita o all'adozione - ha accettato di sottoporsi a cinque trattamenti all'addome, con la somministrazione di una pomata, che poi è stata verificata come dagli inquirenti per niente attinente con i problemi della donna, essendo un unguento molto potente e di libera vendita per reumatismi. La polizia di Forlì-Cesena l'ha denunciata sempre per esercizio abusivo della professione medica nei confronti di una giovane donna che aveva problemi di fertilità.

Nel corso delle indagini è emerso che la pomata che le veniva applicata sul ventre altro non era di un farmaco indicato nei casi di distorsioni e lombaggini per alleviare dolori nevralgici e lombari.

La donna ha rivelato che aveva avuto modo di constatare che gli adepto di Mamma Ebe erano numerosi e che la ricompensavano con offerte in denaro o con lavori di manutenzione della sua villetta a Sat'Ermete di Santarcangelo, nonché nel rifornire la dispensa di casa.

Al termine delle indagini si è evidenziato che la Ebe Giorgini ha continuato a svolgere la sua attività illecita nonostante fosse ai domiciliari dal dicembre del 2014 per essere stata condannata in via definitiva ad anni 4 di reclusione per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e all'esercizio abusivo della professione medica.


COMMENTI