KXIP vs KKR Live Score

"Ci aspettiamo una grande risposta, sarà la mostra top di quest'anno - ha detto il sindaco di Milano, Beppe Sala - non è facile vedere 18 opere assieme e speriamo di vederne anche di più". Un'esposizione unica non solo perché presenterà al pubblico opere provenienti dai maggiori musei italiani e da altrettanto importanti musei esteri ma perché, per la prima volta le tele di Caravaggio saranno affiancate dalle rispettive immagini radiografiche che consentiranno al pubblico di seguire e scoprire, attraverso un uso innovativo degli apparati multimediali, il percorso dell'artista dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell'opera.

Sarà il grande appuntamento del 2017, quello che vedrà Caravaggio protagonista di una importante esposizione a Palazzo Reale, a Milano.

In occasione del IV centenario della morte di Caravaggio nel 2010, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha risollevato l'attenzione sulla figura dell'artista di Caravaggio, promuovendo e finanziando ricerche archivistiche e artistiche per colmare quei vuoti che ancora alimentano il mistero sulla sua vita.

La Mostra "Dentro Caravaggio", attraverso una serie di opere chiave, rivisiterà cronologicamente il lavoro di Caravaggio tenendo conto sia delle nuove date emerse dai documenti, sia dei risultati delle indagini diagnostiche condotte sinora. Molte delle opere esposte arrivano da altri musei italiani e istituzioni internazionali (Galleria degli Uffizi, Palazzo Pitti e Fondazione Longhi, Firenze; Galleria Doria Pamphilj, Musei Capitolini, Galleria Nazionale d'Arte Antica-Palazzo Corsini, Galleria Nazionale d'Arte Antica-Palazzo Barberini, Roma; Museo Civico, Cremona; Banca Popolare di Vicenza; Museo e Real Bosco di Capodimonte e Gallerie d'Italia Palazzo Zevallos, Napoli).

La rassegna, presentata stamattina a Palazzo Marino, si svolge 65 anni dopo quella dedicatagli nel 1951, sempre a Palazzo Reale e curata da Roberto Longhi, che rappresentò un momento culminante negli studi caravaggeschi della prima metà del XX secolo.

Tra i prestiti più prestigiosi dall'estero: Sacra famiglia con San Giovannino (1604-1605) dal Metropolitan Museurn of Art, New York; Salomé con la testa del Battista (1607 o 1610) dalla National Gallery, Londra; San Francesco in estasi (c.1597) dal Wadsworth Atheneum of Art di Hartford; Marta e Maddalena (1598) dal Detroit Institute of Arts; San Giovanni Battista (c.1603) dal NelsonAtkins Museum of Art di Kansas City; San Girolamo (1605-1606) dal Museo Montserrat, Barcellona. Sul sito della mostra, ancora in costruzione, è stata annunciata la prevendita dei biglietti che, se le cose andranno come immaginano gli organizzatori, diventerà tra pochi giorni una vera e propria cacci al biglietto.

Grazie alle riflettografie e alle radiografie che si insinuano sotto la superficie pittorica, indagandola, il visitatore potrà apprezzare l'intero procedimento creativo dell'artista, scorgere i rifacimenti, i pentimenti, gli aggiustamenti realizzati nel corso della composizione.


COMMENTI