KXIP vs KKR Live Score

L'organo giudiziario ha definito l'organizzazione "estremista", vietandone tutte le attività sul territorio russo e confiscandone tutti i beni. Lo riporta l'agenzia Tass.

Un portavoce dei Testimoni di Geova russo, Iaroslav Sivoulski, ha detto di essere "scioccato" dalla decisione dei giudici. E nel gennaio 2017 anche anche la corte cittadina di grado superiore ha supportato questo tipo di ammonimento. La decisione è stata presa dalla Corte suprema, accogliendo una richiesta che era stata presentata dal ministero della Giustizia, che ha definito l'organizzazione religiosa "estremista". "Sì, certo ci appelleremo qui, alla corte d'appello".

Prevedibile, quanto ricco di incognite, il ricorso dei Testimoni di Geova alla Corte europea dei diritti dell'uomo. "Abbiamo già inviato un reclamo", ha dichiarato un rappresentante dell'organizzazione, Serghei Cerepanov.

Le autorità russe hanno catalogato alcune pubblicazioni del gruppo religioso nella lista della "letteratura estremista" e quindi vietata. "Una legge inizialmente rivolta a combattere il terrorismo si è trasformata in poco tempo in uno strumento assai efficace per combattere - e se possibile annichilire - tutto quello che non è "ortodosso" nella Federazione Russa".


COMMENTI