KXIP vs KKR Live Score

Il 13maggio il Papa sarà, come annunciato, a Fatima, e dunquepresiederà lì il rito di canonizzazione, a cento anni dallaprima apparizione della Madonna, e a 17 anni dalla lorobeatificazione, proclamata da Wojtyla. Una prima volta in tutto che è stata annunciata oggi da Papa Francesco.

I pastorelli diFatima, Francisco e Giacinta, saranno proclamati santi ilprossimo 13 maggio. "Sono venuta a chiedervi che veniate qui sei mesi di fila, il giorno 13 a questa stessa ora".

Infatti la tanto attesa ufficializzazione è avvenuta questa mattina nel corso del concistoro che ha dovuto mettere in calendario le date di una trentina di beati. E molti anni dopo, nel 1989, venne portata a conclusione la loro causa con il decreto sulla pratica delle virtù in considerazione dell'età dei due bambini.

La questione se ammettere o no alla gloria degli altari i bambini fu sciolta definitivamente nel 1981 con un documento della Congregazione delle cause dei santi. Quello che invece ha aperto la strada alla loro canonizzazione è stato promulgato il 23 marzo scorso. Il 13 maggio del 2000 Francisco e Giacinta sono stati beatificati da Papa Giovanni Paolo II; per Lucia si sta concludendo l'iter di beatificazione. Il cardinale Angelo Amato ha ricordato che i tre pastorelli nel 1916 avevano assistito alle apparizioni dell'angelo della pace, e l'anno successivo, a partire dal 13 maggio, a quelle della Vergine. Alcuni di loro saranno canonizzati il 15 ottobre.

Dopo la caduta, il padre accorse per prendere il bambino e pare che nel momento in cui prese lo prese in braccio, il padre abbia invocato la Madonna di Fatima e i due pastorelli, la vicenda si concluse tre giorni dopo quando il bambino uscì dall'ospedale con i suoi piedi, lasciando nello stupore il mondo scientifico e proprio questo mondo che il 2 febbraio 2017 dichiarò inspiegabile la guarigione del bambino. Amato fornisce una chiave di lettura del senso che papa Bergoglio vuol dare alla canonizzazione dei pastorelli di Fatima, e degli altri giovani e adolescenti, Cristobale, Antonio e Juan, protomartiri del Messico, uccisi nel 1527 il primo e nel 1529 gli altri due.


COMMENTI