In queste ore sul web non si fa altro che parlare di un rumor che avrebbe dell'avveniristico; in molti raccontano, citando il sito allaboutwindowsphone della possibilità che sul prossimo top di gamma di casa Samsung arrivi una sorta di fusione con uno strumento di ispirazione Windows Phone: si parla infatti della possibilità di integrare una funzione simile a Continuum, ovvero quello strumento di lavoro che permette ad uno smartphone, se collegato con tastiera, monitor e mouse di divenire una sorta di micro-pc, facendo da desktop.

La fonte che parla di un avvio dei test, inoltre, afferma che tutti e due i modelli di Samsung Galaxy S8 siano stati dotati di chipset Qualcomm Snapdragon 835. Secondo quanto rivelato, la causa esplosioni non sarebbe solo da ricondurre alla batteria difettosa, ma ci sarebbero altri fattori a noi ancora sconosciuti. Con questo modello sicuramente Samsung starà molto attenta a soppesare ogni elemento tecnico per evitare nuove figuracce ma contestualmente dovrà offrire un altissimo livello tecnico per farsi "perdonare" dagli utenti il pasticcio del Galaxy Note 7. Nonostante quello raffigurato in foto sembrerebbe essere un Galaxy S7, la nuova funzionalità dovrebbe arrivare con Galaxy S8.

Ebbene oggi è arrivata la notizia, da prendere con il giusto distacco intellettuale dato che non c'è nulla di certo, che Samsung sia quasi pronta per il lancio ufficiale del suo primo smartphone pieghevole Galaxy X.

In questo modo Samsung dovrebbe riuscire rapidamente a coprire le perdite provocate dal ritiro dal mercato di Galaxy Note 7 che secondo le ultime stime ammontano a settemila miliardi di won, poco più di 5,5 miliardi di euro al cambio attuale. I sensori delle fotocamere sono da 16MP (fronte e retro) con apertura f/1.9 e la batteria è da 3'600 mAh (Fast Charging).


COMMENTI