L'impianto sarà basato su Android Nougat, ma la versione esatta non è del tutto chiara: il comunicato parla della 7.0, ma dice anche "l'ultima release", che è la 7.1.1. FCA si presenta al CES di Las Vegas proponendo quello che potrebbe essere il futuro dell'infotainment a bordo: un sistema sviluppato interamente su sistema operativo Android, Nougat in questo caso, capace di un'integrazione continua con tutte le funzioni tradizionalmente a portata di smartphone, adattate per l'utilizzo al volante. Questo accordo nasce per sviluppare una evoluzione Android del suo sistema Uconnect. Questo concept dunque rappresenta il punto di partenza ideale per un sistema di infotainment automobilistico.

Il sistema sarà presentato al CES a bordo di una Chrysler 300 ma, come detto, sarà unicamente un prototipo dimostrativo e non è detto che verrà mai implementato su di una automobile. La collaborazione si concentra sulla prossima generazione di sistemi di auto connesse, utilizzando la piattaforma open-source Android che offre la possibilità di personalizzare l'interfaccia utente del sistema connesso di FCA per auto e di integrare le applicazioni Android di terze parti. Infatti esso include già funzionalità di base come ad esempio i comandi radio e comfort. Altri dettagli interessanti sono la menzione di app come Google Maps, Pandora, Spotify, NPR One e Pocket Casts, oltre che Google Assistant.

Questa collaborazione con Google è stata un'opportunità estremamente produttiva per entrambe le società per esplorare come la tecnologia di connettività e intrattenimento in auto continui ad evolvere, e cosa sia necessario fare per trovare il giusto compromesso tra il continuo desiderio di innovazione dei consumatori e la minima distrazione dalla guida.

Leggi anche: Fiat Chrysler vende Alfa Romeo o Maserati per ridurre i debiti? Dall'altra Google sarà in grado di espandersi nel settore auto, una mossa su cui il colosso del web ha lavorato per diversi anni con programmi come Android Auto.

"Google è impegnata nello sviluppo di Android come piattaforma automobilistica chiavi in mano che si integra profondamente con il veicolo in modo sicuro e senza soluzione di continuità", ha detto Patrick Brady, Direttore tecnico di Android, di Google.


COMMENTI