KXIP vs KKR Live Score

Il presidente eletto Usa Donald Trump ha affermato che "milioni di persone" hanno votato "illegalmente" alle elezioni dell'8 novembre scorse: senza questo voto illegale sarebbe stato lui il vincitore anche del voto popolare.

A poche settimane dall'elezione Donald Trump denuncia brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California, accusando i media di non aver parlato del caso. "Gravi pregiudizi, grosso problema!" La questione riguarda la decisione della sua rivale sconfitta Hillary Clinton di appoggiare l'iniziativa di Jill Stein per il riconteggio dei voti in tre stati incerti. Nei prossimi giorni potrebbe toccare al Michigan. La maggioranza degli esperti elettorali non vede possibilità di ribaltare l'esito dei voto con un riconteggio.

"Non c'è motivo di pensare che ci siano stati davvero brogli", commenta Rick Hasen, professore specializzato in legge elettorale alla University of California, Irvine, citato da Politico.

In forse il 'disgelo' tra Usa e Cuba, quello negoziato da Obama con Raul Castro, un disgelo che non piaceva e, a quanto sembra, non piace per niente al presidente eletto Donald Trump. "Se dopo che ci hanno dato la Casa Bianca e le due camere del Congresso non portiamo risultati, ci saranno forconi e falo' per le strade", ha avvertito Cruz parlando alla Abc al programma "This Week".

Intervistato dalla Cnn, il portavoce dello staff per la transizione di Trump, Jason Miller, non ha risposto alla domanda sulla protezione costituzionale garantita al gesto di bruciare la bandiera, ma ha dichiarato che "bruciare la bandiera dovrebbe essere illegale". Il 45enne senatore texano si era rifiutato di offrire il suo sostegno a Trump alla convention di Cleveland ma a settembre aveva annunciato che lo avrebbe votato, pur avendolo definito in precedenza un "bugiardo patologico" e un uomo "assolutamente amorale".


COMMENTI