KXIP vs KKR Live Score

Romani Prodi, padre fondatore dell'Ulivo, fa endorsement per il Sì al referendum. Anche Bersani ha commentato, ma con qualche freddezza, la scelta di Prodi: "Prodi ha usato una bella metafora contadina, si è convinto 'a succhiare l'osso'".

La mia vicenda politica si è identificata nel tentativo di dare a questo paese una democrazia finalmente efficiente e governante: "questo è il modello maggioritario e tendenzialmente bipolare che le forze riformiste hanno con me condiviso e sostenuto". Un Sì che rispetta chi la pensa diversamente (non solo tutta l'opposizione ma anche altri big del Pd, come D'Alema e Bersani) e che suona come una critica a chi ha trasformato il doveroso dibattito sul merito della riforma in una "sfida" pro o conto il governo.

"Per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull'esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale".

Infine, Prodi ha concluso la sua nota con una battuta: "Un sì naturalmente rispettoso nei confronti di chi farà una scelta diversa". "Era chiaro che se si voleva chiedere una decisione sul contenuto della riforma costituzionale lo si sarebbe dovuto separare, come saggiamente da alcuni proposto fin dall'inizio dell'estate, dalla sorte del governo - ha detto ancora Prodi - Così non è stato e l'elettore italiano e l'osservatore straniero sono stati messi di fronte ad un confronto che ha per mesi esaltato le debolezze esistenti del nostro paese e ne ha inutilmente inventate delle non esistenti". Una certezza, quella della Fatto, che ha portato il direttore Marco Travaglio a schernire il presidente del Consiglio con un tweet al vetriolo: Matteo stai sereno, sul referendum Prodi non dirà Sì.

In uno scenario in cui ogni voto è rilevante, di grande importanza è ritenuto l'annuncio di Romano Prodi di votare Sì "per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull'esterno", pur senza risparmiare critiche alla riforma. "E c'è chi ha poi strumentalizzato quella storia rivendicando a sé il disegno che aveva contrastato".


COMMENTI