KXIP vs KKR Live Score

Agghiaccianti rivelazioni alla terza udienza dl processo per l'omicidio di Fortuna Loffredo, la bambina di 6 anni scaraventata dall'ottavo piano di una palazzina del Parco Verde di Caivano.

Stati sentiti due carabinieri. "Fortuna è caduta tra l'ottavo e il nono piano". Poi nel pomeriggio è stata la volta del perito medico che eseguì l'autopsia e l'esperto che effettuò i rilievi balistici per determinare il punto di caduta. "E la sua posizione a terra indica senza ombra di dubbio che la bimba è stata lanciata" questa la conclusione della perizia dell'ing. Oggi in aula è stato ascoltato l'incaricato della Procura, l'ingegnere Antonio Ciarlengo, incaricato di stabilire l'altezza esatta da cui la piccola Chicca è stata lanciata. Mimma Guardato, la madre, è scoppiata a piangere ed è uscita dall'aula. Il dottor Nicola Balzano, medico legale che ha seguito l'autopsia sul corpo di Fortuna Loffredo parla alla terza udienza. "E da quello accertato non aveva subito violenze fisiche, del tipo che sono procurate quando ci si difende da un'aggressione, ha continuato il medico legale". Come riportato da Repubblica, secondo il medico la bambina sarebbe caduta da un'altezza di 10 metri, con il corpo leggermente inclinato sul lato destro. E gli abusi erano cronici.

"Quando Fortuna fu lanciata nel vuoto era viva e cosciente".


COMMENTI