KXIP vs KKR Live Score

Per la prima poltrona, i media americani danno per quasi certa la nomina del 53enne Steven Mnuchin; nel secondo, del 79enne Wilbur Ross.

Peraltro nel programma di Trump già figurava quella promessa che Mnuchin ha appena ribadito: di smantellare buona parte delle regole varate da Obama per ridurre la speculazione finanziaria (legge Dodd-Frank), proprio come chiedono da tempo diversi esponenti di Wall Street che lamentano un eccesso di normative.

Una scelta pro-establishment Mnuchin è il secondo ex dipendente di Goldman Sachs ad assumere un ruolo chiave nel prossimo governo trump dopo Stephen Bannon, futuro stratega e consigliere capo del 45esimo capo di stato, espressione della destra antisistema e ultraconservatrice.

Non solo. Mnuchin sarebbe il terzo executive della banca di Wall Street a prendere il comando del dipartimento al Tesoro dalla metà degli anni '90. Il famoso miliardario - che come Trump ha avuto tre mogli - è diventato famoso per accordi che per esempio hanno portato alla combinazione dei produttori di acciaio Bethlehem Steel, Acme Steel, Weirton Steel e LTV Steel che nel 2002 ha formato International Steel Group. Un ex democratico, nel 2012 ha sostenuto il candidato repubblicano alle presidenziali Mitt Romney, ora preso in considerazione per diventare segretario di Stato. Stando al presidente eletto, Mnuchin rappresenta "il tipo di persone che voglio nella mia amministrazione per rappresentare il paese".

Così come Donald Regan, che dopo una carriera durata dal 1946 al 1980 in Merryll Lynch (di cui fu anche president e amministratore delegato agli inizi degli anni Settanta) venne chiamato da Ronald Reagan dal 1981 al 1985 al Tesoro per poi rimanere a capo dello staff della Casa Bianca altri due anni.

Dal canto suo, Trump fa sapere che sta riflettendo sulla questione del conflitto di interessi per le sue attività di famiglia.


COMMENTI