KXIP vs KKR Live Score

Un incontro, quello tra Mattarella e gli studenti, simbolo dell'attenzione che il Presidente della Repubblica ha sempre riservato ai giovani: a loro ha confidato di svolgere un ruolo simile a quello dell'arbitro nelle partite di calcio e di sognare un Paese capace di sentirsi una vera comunità, li ha spronati a muoversi in Europa e nel mondo lasciando ovviamente sempre aperte le porte per un loro ritorno per riportare nella nostra società conoscenze e professionalità, ha chiesto a gran voce che le loro visioni abbiano maggiore spazio.

"Poi vi è un lavoro diverso", ha proseguito Mattarella che, accompagnati dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ha ricevuto una delegazione di studenti medi delle scuole secondarie di primo grado San Martino di Lupari (Pordenone); don Lorenzo Milani di Vimercate (Monza-Brianza); "G". Vi sono alcune cose più visibili della mia attività che sono quelle 'di rappresentanza'. "Questa attività di esortazione e di suggerimenti non si vede ma è la più importante attività del Capo dello Stato". lo spiega il presidente Mattarella dal Quirinale. D'Annunzio" di Lanciano (Chieti); "V. Gemito" di Anacapri (Napoli); "G. O quando ricevo qui al Quirinale gli ambasciatori stranieri che arrivano nel nostro Paese e si presentano è un'occasione formale: in quel momento rappresento tutto il nostro Paese che accoglie il rappresentante di un altro Stato. "Carducci" di Bagheria (Palermo); "C. Scianna" di Bagheria (Palermo); Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando (Messina); "De Amicis" di Bolani (Reggio Calabria) e "L. Murialdo" di Foggia.

Ad aprire la cerimonia all'Università è stato il rettore, che ha sottolineato come i giovani "si trovano ad essere la parte più vulnerabile" della società e si sentono "abbandonati a se stessi". "È stato un piacere incontrarvi - ha detto il Capo dello Stato -, grazie per il contributo che L'eco dà alla comunità nazionale". Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha risposto alle domande di alcuni alunni, ospiti oggi al Quirinale.

Domanda: Lei ha un sogno che non è ancora riuscito a realizzare? Le leggi sono decise dal Parlamento e dal Governo.

Presidente: sì, ce ne sono sempre tanti di sogni non realizzati.

"Viviamo un'avventura comune nel nostro Paese, abbiamo bisogno gli uni degli altri - spiega -".


COMMENTI