KXIP vs KKR Live Score

Mario Draghi, ospite alla 26° edizione del Congresso bancario europeo (European Banking Congress) a Francoforte, coglie l'occasione per confermare ancora l'impegno nella BCE nell'implementazione dello stimolo monetario all'interno dell'economia dell'Eurozona.

L'economia si sta riprendendo a un ritmo moderato ma costante, l'occupazione è cresciuta di più di quattro milioni dalla sua depressione nel 2013.

Per far ripartire la crescita, "Abbiamo bisogno di un forte settore bancario per appoggiare la ripresa dell'economia". Per cui la Bce "continuera' ad agire, usando tutti gli strumenti disponibili, nell'ambito del suo mandato, per assicurare una sostenuta convergenza dell'inflazione verso o vicino al livello del 2%".

"Dall'inizio della crisi finanziaria globale, il 2016 è stato il primo anno pieno in cui il Pil dell'eurozona è stato al di sopra dei livelli pre-crisi", ha sottolineato Draghi.

In particolare, Draghi ha ricordato che "La ripresa rimane altamente affidata su una costellazione di condizioni di finanziamento che, a loro volta, dipendono dal sostegno monetario continuato".

Alcuni passaggi importanti dell'intervento sono stati riservati allo stato di salute del sistema bancario, ritenuto solido nel suo complesso, ma ancora alle prese con problemi di redditività: "Le sofferenze rimangono elevate in alcuni paesi - ha precisato il presidente della Bce - e il problema delle banche oggi è più legato alla redditività rispetto alla robustezza dei bilanci". Si tratta di battere banconote da parte della BCE distribuendo a pioggia contributi economici alle famiglie con la speranza che vengano utilizzati per incrementare gli acquisti ma il rischio è una paralisi della Borsa e l'assenza di investimenti, il che sarebbe estremamente grave. "In effetti, la solidita' interna ha contribuito a isolare l'area dell'area dal recente rallentamento globale che altrimenti avrebbe fatto deragliare la ripresa e, con questa, anche la prevista risalita dell'inflazione". "E' necessario un settore bancario forte per sostenere la ripresa, ma questo per essere veramente robusto deve essere ben regolamentato: questa è la lezione che dobbiamo imparare dal passato", ha affermato.


COMMENTI