KXIP vs KKR Live Score

Ieri, nel corso della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, in Abruzzo sono state donate 191 tonnellate di alimenti, raccolte da 4 mila volontari in circa 300 punti vendita di tutta la regione. La gara della generosità è vinta dalla provincia di Catania, dove sono state raccolte 101 tonnellate, seguono Palermo 87, Messina 62, Trapani 47, Ragusa 34, Siracusa 34, Agrigento 35, Caltanissetta 21, Enna 13. "Nonostante questo la Colletta Alimentare si conferma un'esperienza che coinvolge tutti - dichiara Andrea Giussani Presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus - persone nelle più diverse situazioni personali e sociali, talvolta drammatiche". "Un aspetto non da poco conto che ci consente di offrire un pacco più utile e proteico a chi ha bisogno". Abbiamo assistito a tanti esempi di extracomunitari o anziani con la pensione minima che hanno comunque donato qualcosa, nelle loro ristrette possibilità. Nella maggior parte dei casi sono friulani che si trovano in difficoltà dopo aver perso il posto di lavoro o per problemi di salute. Nel solo punto vendita della Degusteria Dok di via Capitan Francesco Gentile, sono riusciti a far donare ai clienti 700 kg di generi di beni alimentari che il Banco Alimentare distribuirà ai bisognosi del territorio.

"A fronte della crisi che continua a essere presente in Sicilia mi sarei aspettato un dato più basso - commenta Santo Giordano, presidente del Banco Alimentare Sicilia Occidentale -, invece i donatori e i volontari (ormai ventennali) partecipano a questo progetto con un entusiasmo che mi sorprende sempre". "Mentre ringrazio - conclude Giussani - ogni singolo donatore ed ogni volontario, compagni di questo affascinante incontro, sono anche grato alle associazioni, alle aziende ed istituzioni che con persone, mezzi e intelligenza, lo sostengono, certo di averli con noi nei prossimi anni, nuovamente impegnati in più grandi risultati". Anche la 20° edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare si è confermata come la grande occasione in cui "condividere i bisogni per condividere il senso della vita".

In Piemonte sono state raccolte 808 tonnellate di alimenti con una flessione del 7,5%, rispetto al 2015.


COMMENTI