KXIP vs KKR Live Score

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Rosa barone interviene in merito allo spot Energas che vedrà protagonista il comico e attore pugliese Lino Banfi e che ha suscitato una serie di polemiche. L'attore pugliese è stato travolto da messaggi critici sui social network che lo accusano di aver "svenduto" la sua immagine per l'azienda che dovrebbe costruire un deposito di gpl a Manfredonia, in provincia di Foggia, sul quale si svolgerà tra poche settimane un referendum cittadino.

Tanto è bastato per creare un putiferio.

Superata la questione inerente al progetto presentato da Energas, lo stesso Banfi ha spiegato che la sua apparizione nello spot, in onda dal 16 ottobre al 12 novembre, è esclusivamente legata al suo lavoro: "Faccio l'attore. Dopo la sponsorizzazione del Manfredonia Calcio, i panettoni regalati ai manfredoniani a Natale, oggi assistiamo allo sfruttamento di una figura nota quale quella di Lino Banfi: come se i cittadini fossero pronti a svendere la propria salute ed il proprio territorio per una manciata di fuochi d'artificio mediatici".

Il suo personaggio ha infatti reso celebri numerose commedie negli anni settanta e nella prima metà degli anni ottanta, diventando così uno dei volti più rappresentativi della commedia sexy e dal 2008 invece, Banfi è diventato per tutti il famoso Nonno Libero della fiction di successo targata Rai1, Un medico in famiglia. Però nessuno può mettere in discussione l'amore che ho per la mia Puglia e anche per Manfredonia (famosa oltretutto per il pesce freschissimo)!

Che il tuo lavoro è l'immagine che ognuno sfrutta come vuole e ti retribuisce nessuno lo mette in dubbio.però io se fossi stato al tuo posto avrei fatto una ricerca.bastava scrivere su Google energas Puglia! "Su questo argomento - aggiunge - non ho un'opinione precisa perché non me ne intendo". Più di un anno fa ho firmato il contratto per quegli spot. Li ho girati 8 mesi fa. "Vi prego - conclude - non mi tirate dentro una polemica politica che non mi riguarda affatto". Poteva essere Eni, Q8, Esso o chi volete voi: per me è lavoro, il mio lavoro.

Intanto, il comune di Manfredonia ha indetto un referendum per il 13 novembre per chiedere ai propri cittadini di esprimersi sull'impianto. Certo, i due sono mossi da motivazioni decisamente distanti.


COMMENTI