KXIP vs KKR Live Score

Ma dice anche la sua sul caos in Campidoglio.

Nella legge di bilancio ci saranno "due misure sulle pensioni: "per dare chi ha più la mano sulla pensione minima" con "una sorta di quattordicesima" e trovare il modo di agevolare chi vuole andare in pensione prima, con uno scivolo o anticipo pensionistico, rinunciando a pochino". "Se indagano uno del Pd deve andare in galera, se indagano uno dei Cinque Stelle è colpa dei poteri forti", ha concluso il premier.

"Quando mi sento dire che bisogna restituire gli 80 euro, dimostra una volta di più che certi messaggi che tendono a dare preoccupazione sono sbagliati". E' una misura che è stata fatta in passato, il governo Prodi aveva fatto una sorta di quattordicesima per chi prende meno di 750 euro al mese e ne intasca in più 50-40. L'anno dopo l'abbiamo fatto per le forze dell'ordine e di sicurezza. Quest'anno faremo un intervento per chi prende poco di pensione e sarà nella legge di stabilità del 2017. "Metteremo più denari in tasca a chi di pensione prende poco", ha sottolineato il presidente del Consiglio. Ma siccome in tanti mi hanno detto che non dovevo personalizzare il referendum, ho detto solo che non parlo più del mio futuro.

"Dobbiamo cambiare la Pubblica amministrazione, lavorare per sbloccare l'adeguamento salariale e i contratti del pubblico impiego è un'altra misura di equità", ha dettto il premier, che ha sottolineato come "da sette anni i dipendenti pubblici hanno il contratto bloccato".

All'Aran, tra l'altro, è già aperto un tavolo con i sindacati, al quale si sta discutendo anche della possibilità di far tornare alcuni temi (come l'orario di lavoro) alla contrattazione anziché alla legge. "Questo richiede un cambio di mentalità molto complicato ma ci stiamo arrivando", ha aggiunto. C'è tanta gente che si preoccupa del futuro dell'Italia.

REFERENDUM, RENZI: "SARÀ TRA IL 15 NOVEMBRE E IL 5 DICEMBRE" "A naso la data del referendum sarà tra il 15 novembre e il 5 dicembre". Passo indietro? "Non ci ho ripensato. Noi siamo perché Roma risolva i suoi problemi e, da governo, siamo pronti a dare una mano". E per chiudere il discorso "io penso che il referendum lo vinceremo, non parlo più di quello che succederà a me in caso di sconfitta". "Questo referendum non riguarda una singola persona, ma la riduzione delle poltrone". Così il premier Renzi intervenendo a "Porta a porta" ha risposto a una domanda su cosa accadrà se il 4 ottobre la Consulta boccerà una parte della legge elettorale. "Noi siamo pronti a cambiare l'Italicum se ci sono i numeri in Parlamento". "Noi siamo convinti che Monte dei Paschi possa reggere l'aumento di capitale". Per chi riceve una pensione minima il beneficio dovrebbe essere pari a circa 40-50 euro al mese. Non c'è da restituire gli ottanta euro. "Non ho detto cifre, non inizierò a farlo adesso", ha detto Renzi a chi gli chiedeva se è veritiera la cifra di 2 miliardi l'anno per venti per la prevenzione sismica. Virginia Raggi rappresenta Roma. Il 'pacchetto sociale' si dovrebbe completare, come ha confermato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, con uno stanziamento aggiuntivo per il piano povertà, per il quale si punta ad aumentare le risorse fino a 1,5 miliardi (dal miliardo già stanziato per il prossimo anno con l'ultima legge di Stabilità). Ma io personalmente e umanamente sono dispiaciuto. "Mi dispiace perché vedo in questa vicenda tante bugie, e non ho mai visto tante bugie tutte insieme, ma io non festeggio", afferma il premier.


COMMENTI