KXIP vs KKR Live Score

È quanto emerge dai dati diffusi in occasione della cerimonia per i 242 anni della Guardia di finanza. Denunciate 101 persone per reati fiscali, dei quali oltre il 56% costituito dalle fattispecie più gravi di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta e occultamento di documentazione contabile.

Interviene nel merito il Presidente della Repubblica Mattarella: "Un presidio di legalità"(riferendosi al Corpo armato), "va evidenziato il delicato ruolo svolto dal Corpo di Polizia economico-finanziaria quale strumento di contrasto nei confronti delle elaborate minacce rivolte all'ordinato andamento delle attività economiche, essenziali nello sviluppo del Paese", questo il contenuto di un messaggio inviato al Comandante Generale Giorgio Toschi, per l'anniversario del corpo.

Nella tutela alla spesa pubblica, individuati finanziamenti europei e nazionali illecitamente richiesti per un valore complessivo di 360 milioni di euro. Ottanta sono state le segnalazioni di operazioni sospette pervenute dall'Unità di Informazione Finanziaria oggetto di analisi e di successiva delega ai Reparti del Corpo pontini. Segnalati sprechi o irregolari gestioni di fondi pubblici che hanno cagionato danni erariali per più di 3,5 milioni di euro e con 50 persone segnalate per ipotesi di responsabilità erariale e 35 gli indagati per reati ed altri illeciti contro la pubblica amministrazione. Ventiquattro le persone sanzionate per aver fruito di prestazioni sociali agevolate o di esenzioni dai ticket sanitari non spettanti.

Di particolare rilievo è stata l'attività investigativa che, nello scorso mese di marzo, ha permesso di arrestare - per produzione e spaccio di droga - un dipendente di un Comune della Provincia lecchese, addetto alla manutenzione delle strade. Nei primi cinque mesi del 2016, inoltre, la Guardia di finanza ha sottratto 220 aziende e sequestrato beni e patrimoni per 1,3 miliardi alla criminalità organizzata; 1.000 i denunciati per il reato di riciclaggio e 300 per quello di autoriciclaggio. Nel settore degli appalti pubblici sono state riscontrate irregolarità per oltre 3 milioni e 300 mila euro, con la denuncia di 26 soggetti.

A gennaio 2016, il rapporto dell'istituto di ricerca di Eurispes, ripreso dall'International Business Times, parlava di un PIL italiano 'sommerso' pari a circa 540 miliardi, una "cifra enorme se si tiene conto che il PIL ufficiale ammonta invece a 1.500 miliardi di euro" e che non contava al suo interno il giro di denaro proveniente dall'economia criminale.

Nelle inchieste svolte nei settori dei reati societari, fallimentari, bancari, finanziari e di borsa sono stati denunciati 196 soggetti, di cui 11 tratti in arresto.


COMMENTI