KXIP vs KKR Live Score

Pochi sindaci, scarsa la partecipazione popolare, un centinaio di persone circa, molti giovani con la maglietta rossa di Libera.

Domani, venerdì 24 giugno, la Cgil parteciperà con una folta delegazione, guidata dalla segretaria confederale nazionale Gianna Fracassi, alla 'Prima Marcia Nazionale degli Amministratori Sotto Tiro' organizzata da Avviso Pubblico. Ci sono, tra gli altri, Pasquale Amato, sindaco di Palma di Montechiaro (Agrigento), Renato Natale (Casal di Principe), Benedetto Zaccaria (Mondragone) e Francesco De Vito (Calimera).

"Oggi siamo qui con la consapevolezza che solo una grande rete solidale può contrastare il fenomeno delle minacce ai sindaci, ai giornalisti, al mondo dell'imprenditoria e a tutte quelle categorie sociali che con il loro lavoro lottano per liberare i territori dalle mafie", ha detto il rappresentante della Fnsi Michele Albanese, giornalista "sotto tiro" da tempo costretto a vivere sotto scorta perché minacciato dalla 'ndrangheta per via del suo lavoro. In corteo anche la presidentedella Commissione antimafia, Rosy Bindi, il vice ministrodell'Interno Filippo Bubbico, don Luigi Ciotti ed il presidentedella Giunta e del Consiglio regionali della Calabria, MarioOliverio e Nicola Irto. Un messaggio di saluto ai sindaci e ad Avviso Pubblico è giunto dal presidente del Senato, Pietro Grasso. La Calabria in tutto questo si distingue essendo stata la regione più bersagliata nel 2015.

A livello regionale, il primato degli atti intimidatori e minacciosi nei confronti degli amministratori locali e del personale di PA per il 2014 spetta alla Sicilia - 70 casi, pari al 20% del totale - seguita dalla Puglia - che l'anno scorso aveva il primato della classifica e che nel 2014 ha fatto registrare 54 casi, pari al 14% del totale - dalla Calabria e dalla Campania, entrambe con 52 casi, pari al 14% del totale. No alle mafie'. È lo slogan che la Consulta Nazionale Antiusura "Giovanni Paolo II' ha condiviso alla Prima Marcia Nazionale degli Amministratori Sotto Tiro, in programma a Polistena (Reggio Calabria)".


COMMENTI